16/12/2007

Oltraggio all'ex salotto della città

l mio amico Antonio Luciani, ex Assessore del Comune di Benevento, per aver tagliato alcune piante in Via Toma fu redarguido, anche ferocemente, dagli ambientalisti e da molti degli attuali amministratori del Comune di Benevento. Oggi, a poco tempo di distanza, gli accusatori d’allora diventano i “carnefici” di oggi. In Piazza Roma, un po’ alla volta, gli splendidi tigli, sono spariti. In questi giorni, il tiglio superstite, che non dava segni di cedimento, anzi era florido e in ottima salute, è stato eliminato per fare posto ad un’orrenda struttura, una pista di pattinaggio sul ghiaccio, che ha occupato invasivamente gran parte di Piazza Roma. Già due consiglieri comunali, Antonio Capuano e Alessandro Consales hanno criticato e interrogato la Giunta Pepe per questa insensata scelta. Per far crescere una pianta occorrono decine e decine di anni, le piante sono inserite nelle piazze soprattutto in previsione futura e non certo per tagliarle una volta che sono diventate polmone e arredo urbano. Una pianta va rispettata sempre e comunque. Anche se il rifacimento futuro (bisognerà vedere quando sarà realizzato) della piazza non prevede la presenza di alberi, sarebbe stato opportuno realizzare un progetto rispettando il tiglio. Ekoclub International, nella persona del suo Presidente Luigi la Monaca, chiede che si faccia chiarezza su questa vicenda ignobile; che al più presto si diano notizie dello stato di salute del tiglio trapiantato al Rione Libertà e, soprattutto, che senso ha allestire in pieno centro storico una pista di pattinaggio sul ghiaccio?

Date le tradizioni sannite e la mentalità vecchia ed arrogante di chi prende queste impopolari decisioni, sarebbe stato più opportuno allestire qualche campo di bocce….le palle le avrebbero fatte girare comunque!

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ambiente & Territorio"