08/03/2013

La Camera di Commercio tace... (e quindi acconsente)

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/cciaabenevento.jpg

L’articolo pubblicato sul numero scorso di Realtà Sannita dal titolo “La C.d.C. paga 2000 euro per un comunicato stampa” ha suscitato scalpore e sconcerto nell’opinione pubblica, anche perché questa ed altre gravi accuse rivolte all’indirizzo del Presidente Masiello scaturivano non dalla mente di un giornalista, ma da un consigliere in carica dell’Ente Camerale, Ignazio Catauro, il quale in una nota da noi pubblicata integralmente parlava - tra l’altro - di “gestione evanescente e poco accorta”.

Per la verità ci saremmo aspettati che dalla presidenza dell’Ente fosse partito un chiarimento, ovvero una nota stampa in replica a quanto dichiarato dal Catauro. Invece nulla, almeno fino al momento in cui il giornale va in stampa.

Sembrandoci la cosa abbastanza strana ci siamo anche informati presso i vertici dell’Ente dove abbiamo rappresentato tale necessità. Ci è stato detto personalmente a voce che tutto quanto riferito da Catauro non è vero e che una nota era stata inviata all’interessato, il quale da noi interpellato ci ha riferito di non aver ricevuto nulla.

Qualcosa però dalla C.d.C. ci è giunto via mail ed è quanto riportiamo qui in calce. E’ lo stralcio di un pezzo del bilancio camerale senza alcuna nota esplicativa. Fin qui i fatti. Noi non vogliamo farla lunga, ma ci sembra più che doveroso un chiarimento da parte di un Ente autonomo di diritto pubblico qual è la Camera di Commercio.

Sono concetti elementari che ci rifiutiamo di pensare che non siano acquisiti. Ma in che mondo viviamo?


Anno

Attività

Spesa

2011

Portavoce

22.768,00 (IVA ed oneri inclusi)

2012

gestione delle attività di informazione e comunicazione (interfaccia e rapporti con i media, redazione comunicati, organizzazione di conferenze stampa, calendarizzazione per interviste, redazionali, ecc. comprensive, peraltro, anche delle attività di formazione dei funzionari camerali su web writing, al fine di trasferire agli stessi le necessarie competenze per la funzione redazionale nella gestione del sito web dell'Ente) tramite società in house del sistema camerale

28.933,02

 

Anno

Attività

Spesa

2011

pubblicità (*)

1.715,80 (di cui € 257,40 su radio e TV ai sensi della legge 112/2004)

2012

pubblicità(*)

1.715,80 (di cui € 257,40 su radio e TV ai sensi della legge 112/2004)

(*) gli importi per pubblicità sono stati ridotti ai sensi dell'art.61 comma 5 della legge 133/08 e dell'art.6 comma 8 DL 78/10 convertito in legge 122/10 (leggi sul contenimento della spesa pubblica). 

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Economia"