Apre la nuova biblioteca di Airola, il Sannio riparta dalla cultura Cultura

Una giornata da ricordare, scandita dall’entusiasmo per l’inaugurazione della nuova biblioteca della Pro Loco di Airola. La pandemia, per fortuna, non ha fermato l’allestimento di questo spazio importante per la comunità caudina e, attraverso un lavoro certosino, i volontari della locale Pro Loco e del Servizio Civile hanno catalogato, organizzato e informatizzato ben 2169 volumi, ora consultabili anche comodamente da casa collegandosi al sito www.prolocoairola.org.

I libri sono stati in larga parte donati dai cittadini, tra cui tanti giovani, che hanno fornito principalmente classici di letteratura ma anche enciclopedie, saggi e romanzi che si aggiungono ai volumi sulla storia della città di Airola e sul Sannio, già presenti tra gli scaffali della Pro Loco.

Un progetto nato nel 2017 e portato avanti con entusiasmo, per regalare uno spazio dedicato a giovani e meno giovani. Il taglio del nastro, dopo la benedizione del parroco di Airola don Liberato Maglione, è avvenuto con la partecipazione - tra gli altri - del sindaco Michele Napoletano e ovviamente del presidente della Pro Loco Ettore Ruggiero.

L’obiettivo della Pro Loco superata questa emergenza sanitaria - ha spiegato proprio Ruggiero - sarà quello di avviare il servizio di prestito dei libri, libero e gratuito, per consentire alle giovani generazioni e non solo di consultare anche a domicilio testi relativi alla storia del nostro territorio. La biblioteca è un luogo che tutti debbono incontrare nella strada che percorrono. Ringraziamo vivamente tutti i cittadini che hanno donato un libro”.

La nascita di una nuova biblioteca, accompagnata da una puntuale informatizzazione dei volumi, rappresenta un esempio anche per gli altri comuni del Sannio, che attraverso queste iniziative possono quindi dotarsi di un luogo multifunzionale dove, passata la pandemia, i giovani potranno provare il piacere della consultazione dei libri cartacei ma anche di uno spazio comune dove confrontarsi.

ALESSIO ERMENEGILDO SCOCCA