Alimenti e bevande, emissioni acustiche e differenziata. Ecco la nuova ordinanza riguardante il centro storico di Benevento In primo piano

E’ stata emessa stamani un’ordinanza sindacale in materia di decoro urbano e vivibilità nel centro storico di Benevento, che modifica la precedente ordinanza sindacale n. 138/2019 e stabilisce quanto segue:

ai titolari degli esercizi pubblici e commerciali, anche di natura temporanea e ambulante, è fatto divieto di vendere bevande di qualsiasi tipo in bottiglie di vetro e/o lattine metalliche e che le stesse dovranno essere vendute o somministrate in appositi bicchieri monouso;

ai medesimi titolari è fatto obbligo di provvedere alla raccolta differenziata dei rifiuti derivanti dall’attività svolta mediante appositi contenitori e di lasciare l’area pulita al termine delle manifestazioni, così come previsto dalle ordinanze sindacali disciplinanti il servizio di raccolta dei rifiuti urbani in ambito comunale;

gli esercenti attività di preparazione di alimenti dovranno utilizzare attrezzature conformi alle normative vigenti e dovranno essere dotati di estintore;

gli esercenti che utilizzano apparecchiature elettriche dovranno garantire che esse siano conformi alle norme vigenti e che vengano impiegate in modo da assicurare la pubblica incolumità.

Inoltre, al fine di garantire la quiete pubblica (che è un valore rientrante nel più ampio diritto alla salute), nel periodo dal 10 ottobre fino a tutto il 31 dicembre, nell’area del centro storico cittadino delimitata da piazza Orsini, piazza Duomo, corso Vittorio Emanuele, viale dei Rettori, via del Pomerio, via Perasso, piazza Risorgimento, via XXIV Maggio, piazza Castello, via del Sole, via delle Puglie, via dei Mulini, via Gaetano Rummo, la diffusione di musica e in genere le emissioni acustiche e sonore - sia generate da apparecchiature di qualsiasi tipo sia prodotte dal vivo o con la presenza di un dj, sia operanti “all’interno” sia operanti “all’esterno” dei locali - sono consentite ai titolari di pubblici esercizi, di attività commerciali, di circoli privati e agli organizzatori di manifestazioni in luogo pubblico, nei seguenti giorni ed orari:

dal lunedì al giovedì fino alle ore 24.00;

il venerdì e il sabato fino alla ora 1.00 per l’esterno e fino alle ore 2.00 del giorno successivo per l’interno fermo restante i limiti decibel per legge;

la domenica fino alle ore 24.00.