AMOROSI - Ingente furto di cornici, vetrine e quadri artistici: nei guai 24enne In primo piano

Nella mattinata odierna, all’esito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, militari della Stazione Carabinieri di Amorosi e della Compagnia di Cerreto Sannita hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della locale Procura, nei confronti di un 24enne, raggiunto da gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di furto aggravato in concorso.

L’attività di indagine, immediatamente iniziata a seguito di un ingente furto di cornici, vetrine e quadri artistici, avvenuto la notte del 27 maggio 2020 in danno di una nota azienda di Amorosi, nonché di altri beni appartenenti ad altre aziende confinanti, ha consentito di individuare, attraverso la visione delle telecamere del luogo, il veicolo utilizzato per trasportare la refurtiva. Successivamente, attraverso gli accertamenti sul veicolo e mediante attività tecniche telefoniche ed ambientali, sono stati raccolti gravi indizi a carico dell’indagato, che è stato sottoposto a perquisizione domiciliare presso la propria abitazione in Napoli e presso l’abitazione della madre (indagata per ricettazione nell’ambito del medesimo procedimento); all’esito di tali operazioni, è stata rinvenuta buona parte della refurtiva, poi restituita all’azienda proprietaria.

La misura oggi eseguita è una misura cautelare disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunta innocente fino a sentenza definitiva.