APICE - Screening di massa sulla popolazione scolastica. Tutti negativi In primo piano

Si è tenuta stamane, domenica 10 gennaio, in modalità drive-in, in collaborazione con il Centro Delta, la giornata dedicata allo screening gratuito della popolazione scolastica che rientra in presenza il giorno 11 gennaio (infanzia e prime due classi delle primarie) organizzata dal Comune di Apice, al fine di garantire il graduale ritorno in classe in totale sicurezza e sulla base di dati scientifici certi, per la serenità dei cittadini e delle famiglie.

Si sono sottoposti in maniera volontaria a tampone antigenico ben 352 persone, tra bambini, genitori e personale scolastico con esito negativo per tutti gli interessati.

Siamo molto soddisfatti della partecipazione da parte delle cittadinanza e felici di poter comunicare l’esito negativo di tutti i tamponi effettuati - dichiara il sindaco Angelo Pepe -. Ringrazio il gruppo di protezione civile comunale, i volontari dell’associazione PA Laraba, il corpo di polizia municipale e la locale stazione dei carabinieri per aver reso possibile lo svolgimento in sicurezza e ordine degli screening e, soprattutto, tutti i cittadini che con responsabilità hanno sottoposto se stessi e i loro figli al test.

Questi dati ci mettono in condizione di poter serenamente tornare in classe rispettando tutte le disposizioni e offrendo ai nostri bambini tutti i livelli di sicurezza, in continuità al lavoro fatto nei mesi scorsi attraverso l’ampiamento delle aule, la riorganizzazione degli spazi e la definizione di ingressi e uscite separati. Abbiamo, inoltre, introdotto una corsa in più di scuolabus dedicata solo alla scuola dell'infanzia per consentire ai più piccoli di partire da casa più tardi, oltre che in maggior sicurezza.

Colgo l’occasione per invitare la cittadinanza a comportamenti responsabili, all’utilizzo dei dispositivi di sicurezza, quali la mascherina e gel igienizzanti, ed il distanziamento al fine di prevenire e abbattere il rischio di contagio. Il virus c’è e continua a circolare, la nostra responsabilità è l’unica arma che abbiamo per cercare di proteggere noi stessi e i nostri cari.

L’aumento dei casi registratosi nel nostro comune è, senza dubbio, preoccupante. Tuttavia ci preme sottolineare che i casi di positività sono concentrati e circoscritti ad alcuni nuclei familiari, ragione per cui possiamo presumere un abbassamento della curva nei prossimi giorni. A questi miei concittadini, a nome di tutta l'amministrazione, l’augurio di una pronta guarigione e la nostra totale vicinanza.

Comunico, infine, che gli screening continueranno, sempre gratuitamente, in concomitanza con il rientro in classe dei nostri bambini e dei nostri ragazzi”.