Calcio Serie B, il Benevento chiude con un pareggio il derby contro la Juve Stabia In primo piano

Mettendo in campo tanta cura e grinta, soprattutto nell’ultima mezz’ora dopo essere rimasto in dieci per l’espulsione di Caldirola, il Benevento è riuscito ad uscire imbattuto dal derby di Castellamare di Stabia contro l’undici di Caserta, ma anche degli ex Melara e Cissè.

E’ stata una grande battaglia la gara del “Menti”, con una gara giocata sotto la pioggia ed un forte vento, che certamente ha sfavorito i giallorossi costretti anche giocare su un terreno sintetico, sul quale pochi erano abituati. E ciò ha influito tantissimo sull’esito della gara.

Alla fine, però, è stato un pareggio per 1-1, grazie alla bellissima rete di di Calò nella prima mezz’ora di gara a cui ha fatto seguito il pareggio di Coda, che sembra essersi finalmente sbloccato ed è stato utilissimo alla squadra soprattutto dopo l’espulsione di Caldirola.

Alla fine, però, il risultato può essere considerato giusto, anche perché entrambe le squadre hanno cercato fino alla fine di conquistare l’intera posta in palio. E’ vero che il Benevento era sceso in campo per cercare di rispondere al Crotone, che ha superato l’Ascoli avvicinando i giallorossi alla testa della classifica, ma per come si erano messe le cose certamente il punto conquistato al “Menti” può essere considerato oro colato. Questo anche perché dopo la settimana di sosta il prossimo turno di campionato prevede proprio Benevento - Crotone al “Vigorito” ed in questa occasione Maggio e compagni potranno nuovamente allungare sui calabresi. Dispiace soltanto che per il big match di sabato 23 (il fischio d’inizio è fissato per le 15.00) sarà assente Caldirola, una assenza che potrebbe anche pesare tanto. Ma per la sostituzione Inzaghi ha tanti giorni per pensarci, anche perché potrebbe finalmente recuperare Volta.

Come nelle previsioni nel derby contro la Juve Stabia mister Inzaghi ha effettuato pochi cambiamenti rispetto alla gara vinta contro l’Empoli. Praticamente a centrocampo il solo Hetemay ha preso il posto di Schiattarella. Per il resto con Montipò a guardia della rete, mai seriamente impegnato, i centrali erano Caldirola e Tuia, con Maggio e Letizia sulle fasce, Viola ed Hetemaj a centrocampo, Tello e Kragl esterni ed infine Coda e Sau in attacco. Quando poi Caldirola è stato espulso per il doppio giallo è stato inserito Antei al posto di Sau, mentre nel finale Insigne ha preso il posto di Kragl ed Improta è subentrato a Tello.

Nell’ultima mezz’ora, cioè dopo l’espulsione di Caldirola, naturalmente i giallorossi hanno sofferto un po’ troppo, ma con carattere sono riusciti ad uscire imbattuti dal “Menti” Ed alla fine un pareggio importante e certamente meritato. Ora la sosta, veramente benedetta, per cercare di tirare un po’ il fiato.

GINO PESCITELLI