Calcio Serie B, per il Benevento solo un pareggio contro il Pordenone ed addio alla testa della classifica In primo piano

Nel magnifico scenario del “Dacia Arena” di Udine il Benevento non è riuscito ad andare oltre 1-1 con il Pordenone ed è stato superato dall’Ascoli al comando della classifica.

Andato in vantaggio con Kragl (nella foto) dopo una decina di minuti di gara, i giallorossi, ancora una volta in maglia azzurra come contro la Salernitana, quasi allo scadere del primo tempo sono stati raggiunti da una rete dell’ex Camporese in seguito ad un calcio d’angolo.

A dire la verità nella ripresa Maggio e compagni in tantissime occasioni hanno sfiorato il nuovo vantaggio, commettendo anche qualche errore di mira, ma alla fine si può dire che il pareggio è stato il risultato più giusto, contro un Pordenone che nelle precedenti due occasioni non aveva mai perso in casa, ed anzi proprio con il Benevento ha subito la prima rete sul terreno amico.

Rispetto alla gara di sabato scorso contro il Cosenza l’allenatore Inzaghi ha attuato un moderato turnover inserendo dal primo minuto Del Pinto, Kragl ed Armenteros al posto di Improta, Hetemaj e Sau. A guardia della rete è ritornato Montipò, ripresosi dal torcicollo che lo aveva colpito alla vigilia della gara con il Cosenza. E c’è da dire che il portiere titolare ha dato ancora più sicurezza alla difesa, anche se Caldirola ed Antei mai sono andati in affanno contro gli attaccanti del Pordenone. Per il resto confermati Maggio e Letizia sulle fasce, poi centrocampo con Del Pinto e Viola, poi Kragl e Tello sulle fasce, ed infine Coda ed Armenteros in attacco. Nella ripresa, Insigne ha preso il posto di Del Pinto, Hetemay ha sostituito Tello e nel finale è entrato Sau per Armenteros per cercare di sbloccare la gara. E c’è da dire che la coppia Coda - Sau nell’ultimo quarto d’ora hanno creato un bel po’ di problemi al Pordenone, con il Benevento che ha chiuso in attacco per cercare di conquistare i tre punti in palio, che forse avrebbe anche meritato per il buon secondo tempo disputato. Un risultato che però ci sta tutto, con i giallorossi che non hanno risentito dette tre gare disputate in pochi giorni.

L’appuntamento ora è per domenica, fischio d’inizio alle 15.00, quando al “Vigorito” sarà di scena l’ex capolista Virtus Entella, che inaspettatamente nel turno infrasettimanale è stata superata in casa dal Venezia. Una nuova gara di cartello per l’undici di Inzaghi, che a questo punto deve approfittare della trasferta dell’Ascoli a Cremona per cercare di riconquistare la testa della classifica.

Ecco i risultati di questo turno infrasettimanale:

Crotone - Juve Stabia 2-0

Perugia - Frosinone 3-1

Cittadella - Pescara 2-1

Pordenone - Benevento 1-1

Cosenza - Livorno 1-1

Virtus Entella - Venezia 0-2

Ascoli - Spezia 3-0

Pisa - Empoli 2-3

Salernitana - Chievo mercoledì 25 ore 21.00

Trapani - Cremonese mercoledì 25 ore 19.00

Ed ecco la classifica provvisoria prima dei due anticipi di mercoledì:

Ascoli 12

Benevento 11

Perugia 11

Empoli 11

Virtus Entella 10

Salernitana 9

Pisa 8

Crotone 8

Venezia 7

Pescara 7

Pordenone 7

Cittadella 6

Cremonese 6

Chievo Verona 5

Spezia 4

Frosinone 4

Livorno 4

Cosenza 2

Juve Stabia 1

Trapani 0

GINO PESCITELLI 

Foto di Arturo Russo per Realtà Sannita ©