Depuratore a Benevento, via libera di Invitalia all'aggiudicazione della gara In primo piano

Il Commissario Straordinario Unico per la Depurazione, professor Maurizio Giugni, questa mattina ha comunicato al sindaco di Benevento, Clemente Mastella (che lo aveva sollecitato), che Invitalia ha concluso con esito positivo le verifiche sull’aggiudicazione provvisoria della gara per l’affidamento dei servizi di progettazione della fattibilità tecnico-economica, di progettazione definitiva e di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione del nuovo sistema di depurazione della città di Benevento.

Pertanto l’aggiudicazione è ora definitiva e, a breve, il Commissariato procederà anche alla firma del contratto con l’impresa aggiudicataria.

La gara, com’è noto, prevede la verifica della necessità di realizzazione, e la eventuale progettazione, di un impianto di depurazione in località Santa Clementina per un valore di circa 4 milioni, la progettazione di un impianto di depurazione in località Cimitero per un valore di 4,2 milioni e, infine, la progettazione di un impianto di depurazione a Sant’Angelo a Piesco per un valore di circa 14 milioni.

A completare il quadro degli interventi ci saranno, infine, il “revamping” dell’attuale impianto di depurazione di Ponte delle Tavole e la dismissione delle due strutture esistenti in località Capodimonte e Pontecorvo.