Il Cimitero di Benevento e la ''telenovela grottesca'' della riapertura al pubblico In primo piano

Parliamoci chiaro: il momento che stiamo attraversando non è certamente uno dei più facili e/o sereni della nostra esistenza, ecco perché affliggere ancora di più i cittadini beneventani - già fin troppo provati - con un “tira e molla decisionale” sulla riapertura al pubblico della struttura cimiteriale di Benevento ci sembra alquanto di cattivo gusto.

In questi ultimi giorni, infatti, si sono accavallate diverse note ufficiali da parte del Comune, che riassumiamo così: “si apre”, “no non si apre più”, “sì ora c’è la data… ”.

Parecchi nostri lettori hanno manifestato con noi di Realtà Sannita tutto il loro disappunto per la questione, che hanno definito: “ridicola”, “grottesca”, “snervante”… e ci fermiamo qui per il momento.

In un periodo in cui i funerali non si possono celebrare e di morti ce ne sono fin troppi, giocare “all’amministratore fantasioso e lunatico” è del tutto fuori luogo e denota anche insensibilità e mancanza di stile.

Bene, gioiamo: pochi minuti fa è giunta nella nostra redazione l’ennesima comunicazione ufficiale, diciamo un cadeau pre Fase 2.

E’ scritto che “con ordinanza sindacale n. 39113/2020 è stata disposta la riapertura della struttura cimiteriale eccezionalmente nel giorno mercoledì 28 aprile 2020, dalle ore 8.00 alle 13.00”.

Quindi, una data che si aggiunge a quella per la riapertura con decorrenza dal giorno 29 aprile 2020 e nei giorni a seguire secondo quando stabilito dall’ordinanza sindacale n. 140/2019 nel periodo di vigenza dell’orario estivo (dal 29/03/2020 al 24/10/2020), ovvero:

tutti i giorni dalle ore 7.00 alle ore 18.00;

la domenica e nei giorni festivi dalla ore 7.00 alle ore 13.00;

il mercoledì, invece, la struttura sarà chiusa al pubblico per l’intera giornata.

Il comunicato stampa, poi, prosegue spiegando le modalità di accesso.

L’accesso sarà consentito unicamente dal cancello principale, con modalità contingentate per un numero massimo di 30 (trenta) visitatori per volta e per un tempo massimo complessivo di minuti 45 a persona; i disabili potranno accedere dal cancello a loro dedicato.

L’accesso e la circolazione nello spazio cimiteriale sarà consentito unicamente a chi è munito di DPI (dispositivo di protezione individuale) correttamente indossato. Inoltre, occorrerà rispettare il distanziamento sociale di un metro e vigerà il divieto assoluto di assembramento.

Alle confraternite e alle congregazioni riconosciute come enti morali è fatto obbligo di procedere alla preventiva sanificazione delle aree di pertinenza quale imprescindibile condizione all’accesso ai relativi spazi, in aggiunta all’assoluto rispetto delle norme generali di distanziamento tra le persone. In caso di inadempienza, la confraternita non sarà autorizzata all’apertura”.

Sarà finita qui? Chi vivrà, vedrà! 

ANNA GAN

Postilla

Come, purtroppo, volevasi dimostrare, alle ore 16.21 riceviamo - questa volta dall’indirizzo mail dell'Ufficio di Gabinetto del sindaco di Benevento - una errata corrige alla suddetta ordinanza, in cui viene spiegato di “aver erroneamente inoltrato le date sbagliate all’Ufficio Stampa del Comune” ed in allegato troviamo l'ordinanza sindacale corretta, ovvero: la riapertura eccezionale ci sarà mercoledì 29 aprile (ore 8.00 - 13.00), mentre da giovedì 30 aprile la riapertura quotidiana (tutti i giorni dalle 7.00 alle 18.00 - mercoledì giornata di chiusura - domenica e festivi solo la mattina dalle 7.00 alle 13.00).

Alle 16.32, infine (?), ci giunge dall'Ufficio Stampa del Comune la versione corretta del precedente comunicato.