Mastello si a dimesso ma prima ave deciso ca il forno Crema Torio saddafà In primo piano

Carissimo cainate,

la perfita Al Bione se nera appena iuta affangulo ca puro il sindico Mastello era mannato affangulo amici e canoscenti condicente ca si voleva dimette dafare il sindico di Benevento perchene puro i pulici teneno la tossa e mentre isso teneva mal di cola e ravucedene loro si volevano pigliare uno sfizzio di assettarsi ala seggia di primo citatino.

La nutizzia nunnera fresca siccome isso laveva ditto già al prisidento Mattarello cuannè che venette ala cità ca era sciso al primo binario dela ferovia e alora tute le tilivisione nun sene futeva nisciuno di stare a sentere perchene già tuti lo sapevano ca Mastella era scritto una letera condicente Io da oggi inpoi mi dimetto e nun songo chiu sindico ma nisciuno è sindico al posto mio.

Perchene propetamente accussì è la legge ca nunnè chiu coma una vota ca il vice sindico addeventa sindico si isso more o tene la freva. Il prossimo sindico è uno ca adda esse eleggiuto ale lezzione appena pussibbile e pote esse ca sarria unaltra vota listesso sindico Mastello.

Perchene isso ave fatto un trave di fuoco a certi spetelanzoni che lo volevano fotere e facevano un movimento oppuramente un gruppo oppuramente una lista oppuramente un partito nuovo. Cuanno Mastello ca nunnè nu strunzo qualsiasi se nera addonato celera puro ditto Attenzione ca io fazzo una scena di Muore Sanzone cu tutti i figli sdreuzi e accussì funghette.

Prima di scrive la lettera di licenziamento Mastello era sistemata certe pratiche di lavori pubblici tracui propetamente il forno Crema Torio laquale sarria una specia di cappella signorile addove ogni muorto si pote abbruciare e al posto di un tauto ca costa lira diddio ci abbasta una cascettella vinti pe trenta e si sparambia puro i fiori perchene al mio penziere nun credo ca si pote fare un corteo funebbro senza la cascia di muorto e le corone di fiore. Perchene Mastello aveva deciso ca il Crema Torio saddafà propetamente affacciato al camposanto dicui i primi privileggiati anna esse propetamente i consiglieri cumunali ca cianno fatto perde la pacienza e isso ci ave appriparato il serevizio.

Ma siccome ci vole tiempo per la rializzazzione del Crema Torio allora isso Mastello ave penzato mò li faciamo arrosolare lenta mente e accussì ave penzato ca ci faciamo una belle lezzione lettorale inzomma a maggio si vota peffare tuto cambiato il nuovo sindico di Benevento. Tuti i tratitori nisciuno more abbruciato nel Crema Torio ma ci face perde la pupatella e i tituli dei giornali e le interviste inta la tili visiona.

Inzomma mò abbia una granda bataglia di dimo crazia crestiana e nun fa niente ca il Partito Dimo Gratico Cumunista ave fatto sapere ca nunnè pronto e ca era meglio si restava Mastello nu paro danni ma propetamente per questa dichiarazzione isso ca nunnè nu strunzo ave deciso di mannare affangulo tuta la barca scumbinata ca propetamente isso lu sapeva perche isso se lera costruita ma loro si credevano ca potevano fotere a uno coma a Mastello e immece Mastello sera dimostrato coma il pringipe del futisterio.

Una cosa nun ci riesco a raggiunare si Mastello sarrà sinnico cuanno si bisogna fare la cirimonia dela squatra di pallone in serie A. Ma Mastello non sarria cazzo di spostare puro il cambionato di pallone? E tuti a votare Mastello ca sembre co isso a sindico abbiamo andato a serie B e a serie A.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi di famiglia che spero sembre in salute.

L’Emigrante