Provinciali: Mastella e deluchiani conquistano la maggioranza In primo piano

Clemente Mastella alla vigilia diceva di poter conquistare da solo anche la maggioranza in seno al Consiglio provinciale, ma ad urne aperte e voti conteggiati, soprattutto quelli decisivi del Consiglio comunale del capoluogo, ha dovuto trarre una conclusione: senza l’apporto decisivo del consigliere “deluchiano” non avrebbe avuto la necessaria maggioranza.

Insomma, il bis di Palazzo Mosti, dove i “deluchiani” sono determinanti ed hanno anche il vice sindaco.

E con Di Maria sospeso per i noti fatti giudiziari, per ora alla guida dell’Ente resta Nino Lombardi, riconfermato consigliere con un ottimo successo personale.

Bene è andato anche il Pd che ha guadagnato un seggio in più passando da due a tre. Un vero e proprio flop invece per il centrodestra e soprattutto per Fratelli d’Italia.

ECCO IL NUOVO “PARLAMENTINO” DELLA ROCCA DEI RETTORI:

Noi di Centro - 3 consiglieri: Nino Lombardi, Nascenzio Iannace, Antonio Capuano;

Noi Campani - 2 consiglieri: Umberto Panunzio, Antonello Laudanna;

Essere Democratici - 1 consiglier: Alfonso Ciervo;

Alternativa per il Sannio - 3 consiglieri: Raffaele De Longis, Giuseppe Ruggiero, Raffaele Bonavita;

Centrodestra Unito - 1 consiglieri: Claudio Cataudo.