In primo piano - Presso l'Auditorium D'Alessandro il convegno medico 'Consenso informato: realtà e prospettive'

Presso l'Auditorium D'Alessandro il convegno medico 'Consenso informato: realtà e prospettive' In primo piano

Interessante convegno organizzato sabato 17 ottobre 2015, a partire dalle ore 9.00, dall'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Benevento in collaborazione con la FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri).

Consenso informato: realtà e prospettive, è questo il tema del convegno, che rientra nel programma degli incontri all’Ordine che si terrà nell’Auditorium Giuseppe D’Alessandro a Benevento.

L’obiettivo - ha dichiarato il presidente Giovanni Pietro Ianniello – è quello di fornire a tutti gli iscritti, occasioni di aggiornamento professionale.

La pratica del consenso libero ed informato - ha proseguito - rappresenta una forma di rispetto per la libertà dell’individuo ed un mezzo per il perseguimento dei suoi migliori interessi. Il consenso informato ha come correlato la facoltà non solo di scegliere tra le diverse possibilità di cura ma, alla luce della nuova dimensione che ha assunto la “Salute”, non più intesa come semplice assenza di malattia , la possibilità di rifiutare la terapia e di decidere consapevolmente di interromperla.

L’incontro - ha concluso Ianniello - grazie alla partecipazione di illustri Relatori, mira ad una attenta analisi e discussione aperta dell’ascolto di diversi ed autorevoli punti di vista (del medico, del magistrato e dell’avvocato) sull’attuale realtà e su quelle che potrebbero essere le future prospettive di questa fondamentale regola”.

Il programma prevede i saluti di Gianfranco Moleti e Giovanni Pietro Ianniello. A seguire l’intervento di Pietrantonio Ricci, professore di Medicina Legale Università Magna Grecia - Catanzaro su “Una svolta nell’etica medica”. Sarà poi la volta di Miriam Lapalorcia e Iolanda Gaudino, sostituti procuratori della Repubblica presso il Tribunale di Benevento su “L’evoluzione giurisprudenziale italiana”. La prima parte della giornata proseguirà con la relazione di Cristiano Cupelli, professore di Diritto Penale delle Scienze Mediche e delle Biotecnologie - Università Luiss “Guido Carli di Roma” su “ Una garanzia per il medico o per il paziente?”. L’ultimo intervento è affidato a Tommasa Maio, vice presidente METIS - Soc. Scientifica dei Medici di Medicina Generale su “Il dissenso informato”.

Il programma sarà poi arricchito dalla tavola rotonda “Il punto di vista degli Ordini” alla quale parteciperanno: Erminia Bottiglieri, presidente OMCeO di Caserta; Antonio D’Avanzo, presidente OMCeO di Avellino; Giovanni Pietro Ianniello, presidente OMCeO di Benevento; Bruno Ravera , presidente OMCeO di Salerno, Silvestro scotti, presidente OMCeO di Napoli.

Altre immagini