A Stefano Zechi il Premio DAlessandro Cultura

Cerimonia di Premiazione al Teatro Comunale
Tra i premiati la sannita Adele Matarazzo per un saggio su Nicol Franco. Lintervento del sottosegretario Viespoli e del sindaco di Benevento

Il Premio Letterario Nazionale Giuseppe DAlessandro questanno stato aggiudicato al professore Sefano Zecchi per il romanzo Amata per caso, che affronta il delicato tema delle adozioni. Il premio, giunto alla nona edizione, avr per il futuro due novit di rilievo: entrer di diritto a far parte della Fondazione Citt Spettacolo e si terr nel ristrutturato Palazzo Paolo V, a corso Garibaldi. La cerimonia di premiazione si svolta presso il Teatro Comunale ed proceduta speditamente, allietata anche da intermezzi musicali e da un concerto finale di viole e violoncello. Il Fondatore e Presidente Onorario del Premio, on. Pasquale Viespoli, ha ricordato che il premio nasce dalla volont di attribuire un riconoscimento ad intellettuali ritenuti scomodi o che comunque non si allineano negli schemi del potere precostituito, e Zecchi, ha continuato, ne rappresenta un esempio, in quanto uno studioso del suo calibro ha dimostrato che il proprio pensiero pu essere espresso non solo nelle aule universitarie ma anche nei programmi televisivi, rompendo con limmagine tradizionale che si ha del pensatore o intellettuale. Alberto Abbuonandi ha ricordato che il premio fin dallorigine ha voluto mettere al centro il tema della mediterraneit, mentre lassessore comunale Nazareno Orlando ha rimarcato che finalmente si parla di cultura, si parla di sensibilit e di creativit, e non della distinzione tra rock e lento (espressione coniata da Celentano conduttore di Rockpolitik, Ndr).
Il sindaco di Benevento Sandro DAlessandro ha ricordato con commozione la figura di suo padre, Giuseppe DAlessandro, che fu anchegli sindaco della citt e medico, mettendone in risalto la grande seriet ed impegno professionale, lamore per la citt e lo straordinario rapporto con i giovani. Tra i premiati anche una donna, una sannita, la dott.ssa Adele Matarazzo, con il saggio Trasgressione e utopia nelle opere di Nicol Franco, che ella ha illustrato con grande finezza, cultura ed anche notevole emozione alla platea attenta e qualificata presente in sala. Questanno alla cerimonia hanno partecipato due studentesse del Liceo Classico di Benevento, che, guidate dalla professoressa M. Cristina Donnarumma, hanno letto le loro personali recensioni alle opere. Le ragazze hanno conseguito un attestato di merito per la collaborazione prestata. La serata stata condotta con stile ed eleganza dalla giornalista sannita Lella Preziosi.

Premiati ed opere dellanno 2005
Stefano Zecchi Amata per caso, romanzo ▪Premio Gisi: Giuseppe Mannino - Quant buona la cipolla, novelle; Antonio Parlato - Nuovi primati del Sud, saggio. Premi speciali: Mario Boffo - Femmina Strega, romanzo; Adele Matarazzo - Trasgressione e utopia nelle opere di Nicol Franco, saggio.
Commissione giudicatrice: Alberto Abbuonandi Presidente, Miranda Clementoni, Nino Piccione, Pierfranco Bruni, Dante Mafia

LUCIA GANGALE