Massimo Ranieri incanta i fans al Palatedeschi Cultura

Nella particolare cornice del Palatedeschi alle 21.48, il sipario realizzato dai drappi bianchi rettangolari con un nodo nella parte terminale viene calato. Spente le luci, il bianco in dissolvenza illuminato dal rosso, lo spettacolo di Massimo Ranieri comincia con le note della celeberrima canzone Se bruciasse la citt.

Lo scugnizzo partenopeo continua lo show live con Tutte le mie leggerezze, Prendi fra le mani la testa e La voce del silenzio. Il vulcanico artista saluta il pubblico dicendoGrazie per di essere qui, per aver lasciato una sera quellaggeggio infernale, il telecomando. Racconta una barzelletta e gli inizi della sua carriera, prosegue con A luna rossa, brano del repertorio classico napoletano.

Massimo Ranieri interpreta Io che amo solo te, Nuttate e sentimento, Ti parler damore, La vestaglia, Mi ritroverai. Con Erba di casa mia termina la prima parte dello spettacolo Canto perch non so nuotare, giunto alla cinquecento cinquantottesima replica.

Lartista eclettico riprende la seconda parte con Alta marea, Listrione, Se stasera sono qui, straordinaria la performance del brano La rumba dei scugnizzi, con il corpo di ballo, in una suggestiva coreografia.

Il concerto del cantattore prosegue con La cura, Almeno tu nelluniverso e Il cielo in una stanza. Il camaleontico e vulcanico artista sorprende per i repentini cambi di abiti in scena e per le sue spiccate doti di ballerino in una travolgente esibizione di tip tap.

Nel finale ripercorre le tappe della sua fulgida carriera riproponendo Ventanni, Rose rossee Perdere lamore, infiammando i fans che in coro intonano le sue indimenticabili canzoni. Si cala il sipario ma lo spettacolo non ancora finito. Ritorna in scena e canta Pigliate na pastiglia, Quando, dedicato al compianto attore Massimo Troisi, scomparso prematuramente, lasciando un vuoto incolmabile nel cinema italiano e mondiale.

Linfaticabile artista saluta il pubblico in piedi sotto il palco con una canzone incisa da qualche anno Ho bisogno di te.

Lorchestra inedita che accompagna Ranieri formata da solo donne, al paino e tastiere Roberta Golisciani, al basso Camilla Missio, alla batteria Carola Iapino, alle chitarre Alessia Ippoliti e Mariarita Ferraro, al sax Maria Giammetti, originaria di Benevento, ai violini Angela Cirillo, Giusi Petti e Giovanna Moro, alla viola Anna Rollando ed al violoncello Carie Briand.

Linterminabile tourne, portata al successo nei teatri italiani ed europei, impreziosita dalle coreografie di Franco Miseria, arricchite dagli stupefacenti costumi di Giovanni Ciacci, in sinergia con il ligth designer Maurizio Fabretti.

Lautore dello show insieme a Massimo Ranieri il regista, Gualtiero Peirce. Le coreografie tip tap sono di Giorgio De Bortoli, il corpo di ballo e le vocalist, rendono lo spettacolo ancora pi sorprendente ed impedibile.

Levento stato promosso da Anni 60 Produzioni, coordinato da Betelgeuse, agenzia con sede in Benevento.

NICOLA MASTROCINQUE