Calcio, il Benevento è ad un punto dal Paradiso... Sport

La città è in festa, tutta dipinta di giallorosso. Dai lampioni alle fioriere, ai bar, ai balconi, le bandiere, gli striscioni praticamente ovunque. Tutti ad attendere le 21.00 di questa sera quando l’arbitro della sfida, il laziale Marinelli di Tivoli, fischierà l’inizio di Benevento - Juve Stabia. E’ un “fischietto” che porta bene: è l’arbitro della promozione in B della “Strega”. E per i corsi e ricorsi storici questo vuol dire tanto.

Come si sa il “Vigorito” sarà vuoto causa “pandemia” ma questo non vuol dire niente perché tutta la città sarà accanto a Maggio e compagni. Poi, se tutto andrà bene e la truppa di Inzaghi incamererà quel punticino che ancora gli manca per la “matematica” sarà festa grande, che avvolgerà non solo il capoluogo ma l’intero Sannio.

Insomma, senza si e senza ma ora andiamo a prendercelA. Un solo augurio: che la festa sia moderata, come tutti stanno invitando. Insomma, un invito alla calma è d’obbligo, anche se il gusto che da l’élite del calcio è dolcissimo.

Era il 20 maggio 2018 quando a Verona, contro il Chievo, la “Strega” salutò la prima storica promozione in A, ora, dopo due anni di B, vissuti entrambi da protagonisti, si ritenta la scalata, con la certezza che questa volta vada meglio.

Sulla strada dei giallorossi la Juve Stabia di Caserta, che scende nel Sannio con i classici cerotti. Tre squalificati tra i quali l’ex Cissè, ma anche un bel po’ di infortunati.

Senz’altro migliore la situazione di Inzaghi, che potrà contare sul ritorno di Volta e su Letizia. Niente da fare per Viola, che seguirà la gara dagli spalti.

Per quanto riguarda la formazione per il tecnico giallorosso soltanto qualche problema di scelte, soprattutto per quanto riguarda la difesa. Potrebbe partire dalla panchina Maggio, ma il capitano è quasi insostituibile e poi vuole esserci. Quindi solita difesa a 4, poi centrocampo a 3 con Schiattarella, Hetemay e Tello, con l’aiuto di Improta od Insigne, quindi in attacco Sau e Moncini che dovrebbe alternarsi con Coda. Insomma il solito Benevento.

A dirigere la gara Livio Marinelli di Tivoli, che certamente porta bene. Questo perché non soltanto è stato l’arbitro della promozione in B, ma anche i precedenti quasi tutti favorevoli ai giallorossi. Si tratta di un quarto anno tra i cadetti, e per lui con il Benevento 6 precedenti, con quattro vittorie della “Strega” e due pareggi. Fino ad ora ha diretto 58 incontri in B, con 25 successi interni, 15 pareggi e 14 blitz esterni, 18 rigori concessi ed altrettanti espulsi. Collaboratori di linea Manuel Robilotta di Sala Consilina e Fabio Schirru di Nichelino, IV uomo Mario Cascone di Nocera Inferiore.

A questo punto che festa sia!

Ecco l’intero programma di questa 12esima giornata di ritorno:

Salernitana - Cremonese lunedì 29 giugno ore 18.45.

Poi tutte le altre gare in contemporanea alle 21.00:

Ascoli - Crotone;

Benevento - Juve Stabia

Chievo Verona - Frosinone

Cittadella - Perugia

Cosenza - Trapani

Livorno - Venezia

Pescara - Empoli

Pordenone - Virtus Entella

Spezia - Pisa

Si parte con questa classifica:

Benevento 73

▪ Crotone 51

Spezia 50

Cittadella 49

Frosinone 48

Pordenone 46

Salernitana 43

Chievo Verona 42

Empoli 41

Virtus Entella 41

Pisa 40

Perugia 40

Pescara 38

Juve Stabia 36

Venezia 36

Cremonese 33

Ascoli 32

Cosenza 30

Trapani 28

Livorno 21

GINO PESCITELLI