Crotone - Benevento una partita d'alta quota Sport

Alle spalle i festeggiamenti per la promozione in A con ben sette giornate d’anticipo, stasera giallorossi in campo, questa volta allo “Scida” di Crotone, per affrontare l’undici di Stroppa sempre in corsa per fare “coppia” con la “Strega” nella prossima Serie A o con la seconda promozione diretta oppure tramite i play off.

Per questo la gara, fischio d’inizio alle ore 21.00, assume grande importanza soprattutto per i calabresi, che però troveranno sulla propria strada un Benevento non certo pago per quanto fatto fino ad ora, che vuol cercare di conquistare altri record.

A tal proposito quanto mai chiaro Inzaghi in conferenza stampa: “Dopo i festeggiamenti dobbiamo tornare sulla terra, perché altri record ci aspettano. Assolutamente voglio che tutti pensino a chiudere nel modo migliore questo magnifico campionato che ci vede protagonisti assoluti”.

Per la prima volta nel Benevento mancherà Massimo Coda, che non ha rinnovato ed ha già salutato tutti, dopo essere stato per tre anni protagonista. Ma questa decisione era nell’aria da tempo, ed ora Coda potrebbe passare con il Monza di Galliani e Berlusconi, per essere uno dei protagonisti della prossima Serie B.

Tra i convocati di Inzaghi non ci sono neanche Viola e Vokik, oltre, naturalmente allo squalificato Caldirola, fermato per due giornate dopo il rosso diretto contro la Juve Stabia.

Da qui alla fine del torneo qualcosa potrebbe cambiare nelle scelte dell’allenatore, che ha già fatto sapere che in porta oltre a Montipò troveranno spazio anche Manfredini e Gori, come è giusto che sia. Questa sera, però, data l’importanza della gara dovrebbe toccare ancora a Montipò, poi nella prossima gara interna contro il Venezia forse a guardia della rete ci potrebbe essere Manfredini. Per il resto Inzaghi dovrebbe confermare la difesa a quattro con Volta o Tuia e Barba che dovrebbe prendere il posto di Caldirola. Esterni ancora Maggio e Letizia, anche se un pensierino a Gyamfy il tecnico potrebbe farlo. Tante le scelte per il centrocampo, anche se Schiattarella ed Hetemay allo stato sembrano inamovibili. L’ultima maglia se la potrebbero contendere Tello e Del Pinto. Per quanto riguarda il resto, Improta ed Insigne dovrebbero alternarsi, mentre in attacco Inzaghi potrebbe affidarsi a Sau, eroe contro la Juve Stabia ed a Moncini. Tutti gli altri in panchina, compreso Alfieri alla prima convocazione. Possibile anche la presenza di Kragl, che dovrebbe essere uno dei più freschi.

Il Crotone punterà soprattutto al fattore “Scida” per poter tentare uno impresa importante e Stroppa sta caricando al massimo i rossoblu.

A dirigere la gara uno dei migliori arbitri di Serie B, Gianluca Aureliano di Bologna. Vicinissimo alla promozione in A. Per la “Strega” già un arbitro con il sapore di A. Si tratta di un settimo anno in B, dove ha diretto 113 gare con 47 successi interni, 36 pareggi, 30 vittorie esterne, 61 rigori concessi e 35 espulsi, Per lui anche già 9 gare in A, con 4 vittorie interne, 2 pareggi, 3 blitz esterni, 2 rigori concessi e 4 espulsi. In totale in carriera ha diretto 212 gare con 93 vittorie interne, 68 pareggi, 51 vittorie esterne, 100 rigori concessi e 117 espulsi. Viene soprannominato l’avvocato con il vizio del rigore e del cartellino e per questo bisogna fare molta attenzione. Ben 13 i precedenti con il Benevento con 5 successi, 4 pareggi ed altrettante sconfitte, ed 8 con il Crotone con 4 vittorie un pari e 3 sconfitte. Assistenti di linea Alessandro Cipressa di Lecce e Roberto Avalos di Legnano, IV uomo Federico Longo di Padova.

Ecco le gare della tredicesima giornata di ritorno:

Pisa - Cittadella venerdì 3 luglio ore 18.45

Tutte le altre gare si giocheranno con inizio alle ore 21.00:

▪ Cosenza - Ascoli

Cremonese - Pescara

Crotone - Benevento

Frosinone - Spezia

Perugia - Pordenone

Salernitana - Juve Stabia

Trapani - Livorno

Venezia - Empoli

Virtus Entella - Chievo Verona

Ecco la classifica:

Benevento 76

Crotone 52

Cittadella 52

Spezia 50

Pordenone 49

Frosinone 48

Chievo Verona 45

Salernitana 44

Pisa 43

Empoli 42

Virtus Entella 41

Perugia 40

Venezia 39

Pescara 39

Juve Stabia 36

Cremonese 34

Ascoli 33

Cosenza 31

Trapani 30

Livorno 21

GINO PESCITELLI