Calcio Serie A: il Benevento piazza l'allungo salvezza. Le foto In primo piano

Vincere contro il Genoa, una squadra in lotta per la salvezza, era importantissimo per il Benevento ed alla fine i giallorossi hanno centrato l’obiettivo della vigilia grazie ad una magnifica rete di Roberto Insigne, la seconda dopo quella contro il Napoli, e ad un rigore di Marco Sau a pochi minuti dalla fine.

Una vittoria importantissima ed essenziale, come alla vigilia si sapeva, che ha permesso all’undici di Inzaghi di raggiungere una posizione di classifica senz’altro più tranquilla e confortante, anche se assolutamente non bisogna abbassare la guardia e pensare anche a come muoversi sul “mercato” di gennaio, quando aggiustamenti sono indispensabili soprattutto in difesa ed in attacco.

E’ vero che il Genoa ha fatto pochissimo, e ciò ha portato anche un cambio in panchina con Maran che non ha…mangiato il panettone in Liguria, ma a ciò bisogna aggiungere che sulla propria i “grifoni” hanno trovato un Benevento quasi perfetto, ed in pochissime occasioni Perin e compagni hanno creato problemi a Montipò che soltanto in due o tre occasioni è stato impegnato. A ciò dobbiamo aggiungere che il direttore di gara sardo Giuia ha negato nel primo tempo ai giallorossi un nettissimo calcio di rigore che tutti hanno visto, come anche le immagini TV hanno confermato. E non si comprende perché il VAR non sia intervenuto per richiamare l’operato di Giuia. Veramente un mistero!

A parte questo c’è da dire che i liguri hanno trovato sulla propria strada uno dei migliori Benevento della stagione, preciso, ordinato, che nulla ha lasciato al caso anche perché la posta in palio era grandissima. Insomma è stata una vittoria pesante, anche per qualche risultato favorevole.

All’ultimo momento Inzaghi ha dovuto rinunciare anche a Iago Falque, schierando Insigne sulla fascia, e questa è stata anche una fortuna perché alla fine proprio Insigne è stato tra i migliori in campo, mettendo a segno una rete spettacolare.

Per il resto Montipò a guardia della rete, poi difesa a tre con Glik, Barba e Tuia, nel corso della ripresa sostituito da Foulon, mentre sulla fascia destra ha operato Letizia. Centrocampo con Ionita, che ha sostituito lo squalificato Schiattarella, con Hetemaj al fianco ed Improta che ancora una volta ha lavorato tantissimo facendo da cerniera. Quindi Insigne e Caprari a dare una mano a Lapadula. Nella ripresa sono anche entrati Tello per Improta, Sau per Caprari e Di Serio per Lapadula.

Ora neanche il tempo per rifiatare che mercoledì si torna già in campo con la trasferta di Udine, che sarà l’ultima gara di questo 2020.

Si ripartirà con questa classifica:

Milan 31

Inter 30

Juventus 27

Roma 24

Napoli (-1) 23

Sassuolo 23

Atalanta 21

Lazio 21

Verona 20

Sampdoria 17

Udinese 15

Benevento 15

Cagliari 14

Bologna 14

Parma 12

Fiorentina 11

Spezia 11

Torino 7

Genoa 7

Crotone 6

Atalanta ed Udinese 1 gara in meno

GINO PESCITELLI

Foto di Arturo Russo per Realtà Sannita © 

Altre immagini